Corpo a Corpo

anno 2018 durata 50'

CORPO A CORPO – 1° meditazione su Caino e Abele (marzo 2018)

prima assoluta Scenario Pubblico 23-25 marzo 2018

da un’idea di Nello Calabrò e Roberto Zappalà
coreografia e regia Roberto Zappalà
musiche Johannes Brahms, Nick Cave
danzatori Gaetano Montecasino, Fernando Roldan Ferrer

con la partecipazione di Giuseppe Recupero e Remu Constantin Ilas

il progetto LIEDERDUETT é una co-produzione Scenario Pubblico/Compagnia Zappalà Danza – Centro di Produzione della Danza e Bolzano Danza/Tanz Bozen
in collaborazione con KORZO (Den Haag, NL) e MilanOltre Festival

con il sostegno di MIBACT e Regione Siciliana Ass.to del Turismo, Sport e Spettacolo
con il patrocinio della Federazione Pugilistica Italiana

La nuova creazione di Roberto Zappalà “LIEDERDUETT”, con debutto previsto per l’estate 2018, viene anticipata da alcuni step di “meditazione” : “CORPO A CORPO” e “SIMBIOSI“ (titolo provvisorio), entrambi con una loro autonomia artistica.
L’albero/progetto di Transiti Humanitatis si arricchisce di una nuova ramificazione, una “fronda” che richiama e rafforza, per affinità di riferimenti, una nuova possibile genesi già esplorata dal coreografo in “Oratorio per Eva”.
“CORPO A CORPO”, prima assoluta marzo 2018 a Scenario Pubblico, Catania, indaga la violenza che i corpi subiscono e esprimono sin dall’inizio della vita.
L’intenzione è quella di meditare sul tema della violenza, sul bene e il male, sulle lotte dell’umanità partendo dalle figure di Caino e Abele.
“CORPO A CORPO” è la prima lotta e anche il primo delitto; il primo fratricidio e anche il primo martirio; la prima conseguenza della rottura del rapporto fra gli uomini con Dio. Una rottura così tragica e definitiva da condurre al delitto.
La nuova creazione di Roberto Zappalà con i mezzi che ovviamente le sono propri: i corpi, il movimento, la danza parte dal “primo lutto” come monito e avvertimento per i lutti di oggi.

si ringrazia: la Palestra Fitbul di Catania.