numerodue / improvisation

anno 2005 durata 60'

giovanni sollima  violoncello
roberto zappalà  danza e voce
 
un progetto
compagnia zappalà danza / scenario pubblico / giovanni sollima

Numero ? /improvisation è un progetto che Giovanni Sollima e Roberto Zappalà hanno proposto inizialmente per Taormina Arte nel 2005 in una prima fase sviluppata sull’improvvisazione.

La stima reciproca, ed un percorso che in entrambi i casi coniuga l’altissima qualità dei lavori alla continua ricerca svolta nell’ambito dei rispettivi linguaggi, sono il terreno di partenza per questo progetto che vede i due artisti siciliani insieme sulla scena per una jam session, durante la quale il violoncellista compositore ed il coreografo interagiscono praticando i territori del suono, del corpo, della musica, del  movimento.

“Due personaggi in vestito casuale corrono sulla scena del Sangiorgi, girano si fermano , lanciano qualche esclamazione, invitano il numeroso pubblico a rispondere. Gli spettatori diventano attori e corrispondono con altre esclamazioni….Smesso l’arcaico prototipo di violone, Sollima assume un vero violoncello e ne trae note dapprima aspre e grezze poi progressivamente addolcite, temperate, mentre Zappalà traduce in movimento gestuale…Il titolo dell’azione è e non si fatica a comprendere che è la rappresentazione di come dagli stati d’animo elementari, dalla spontaneità delle emozioni si passi, attraverso una severa pulitura sonora, alla creazione dell’arte… Lo spettacolo, che raccoglie con intelligente ampiezza antologica le più varie espressioni culturali della modernità, è stato un autentico successo: applausi prolungati, spettatori visibilmente partecipi, emozionati di contribuire alla grande creazione dell’arte nascente…” Sergio Sciacca, La Sicilia