PERFORMANCE

EDIPO RE

into the mirror

Produzione Megakles Ballet
coreografie: Salvatore Romania e Laura Odierna
progetto musicale: Salvatore Romania
Interpreti: Salvatore Romania, Valeria Ferrante, Claudio Costantino, Magdalena Wójcik, Danilo Smedile
Musicista (live) Carlo Cattano (Flauti e sax)
Cantante (live) Giuseppe Brancato

Ripensare l’immagine di sé. Questo partire da sé può essere visto come un continente interiore e letto come una mappa emozionale, ma anche come una complessa metafora del corpo moderno, soggetto e oggetto della comunicazione, che diviene una proposta per stabilire nuove relazioni, imponendo la necessità di un ripensamento radicale di sé che sembra identifichi la natura e il significato dell’assunzione della prospettiva di genere nell’essere. Questo percorso nasce da un processo di consapevolezza di sé come persona e prende forma dalla permeabilità del proprio vissuto, privato e professionale, contro ogni presunto e preteso rigore di neutralità, distacco e pseudoscientificità, che trasmette falsi idoli. Quest’immagine di neutralità di persone e saperi non appartiene alla realtà e costruisce una pedagogia dell’inganno.