performance

Maud de la Purification [Fr], Milan Tomášik [SK], Roberto Zappalà [IT]

Due nuove creazioni di Maud de la Purification e Milan Tomášik, realizzate per il Collettivo MoDem, e una creazione del repertorio di Roberto Zappalà

Siamo
coreografia: Maud De La Purification

Siamo noi, senza trucco né artificio, ci mettiamo a nudo per ascoltare ed osservare assieme a voi. Noi siamo e vogliamo semplicemente essere.
Proviamo assieme a far cadere i muri del giudizio e delle aspettative creati dalla regola di osservatori-osservati, spettatori-danzatori.
Proviamo assieme a connetterci con l’aspetto sacro e magico della danza.
Abbattiamo il confine tra lo spazio scenico e la platea, partecipando al rito che vi proponiamo con l’intenzione di accedere ai tesori del momento presente, di annullare distanze e differenze per unirci in un solo Noi.
Alle origini la danza non è forse nata con questo proposito?
Ritroviamo un po’ di quest’essenza, semplicemente per essere qui ed ora, insieme.

I N T R E C C I A T O
coreografia: Milan Tomášik
assistente alla coreografia: Alessandro Sollima
musica: Franz Joseph Haydn, 2032, Vol. 2: Il filosofo, II Giardino Armonico & Giovanni Antonini

Negli ultimi tre anni Milan Tomášik concentra la sua pratica e la sua ricerca coreografica sui diversi livelli di tensione muscolare del corpo.
Secondo Milan la tensione ed il rilassamento sono estremamente comunicativi ed hanno la capacità di esprimere emozioni, creando sulla scena diverse atmosfere. Così, all’interno di un corpo ritmico ed articolato, l’unione tra un determinato livello di tensione muscolare e delle specifiche emozioni si risolve in scene contrastanti ma connesse tra loro.
In questo caso, in occasione della creazione per il collettivo MoDem, Milan si è concentrato su una composizione ritmica di movimenti in relazione con diversi stati emozionali, creando atmosfere oscure ed ambigue, ma anche scenari magnifici ricchi di armonia e bellezza.

74BPM
coreografie: Roberto Zappalà

Coreografia travolgente e ritmata tratta dalla nuova creazione “I am beautiful” proposta dalla Compagnia Zappalà Danza in prima assoluta il 18 marzo 2016 al Teatro Comunale di Ferrara. Il lavoro trae ispirazione dalla scultura di Rodin che a sua volta è ispirata al primo verso di una poesia di Baudelaire La Beauté: << Je suis belle, ô mortels! comme un rêve de pierre >>. Il sogno di pietra si trasfigura nel movimento attraverso una lingua che ha la sua grammatica e la sua sintassi nei nervi e nelle giunture, nei fremiti e nei sussulti.

————————————————————

coordinamento artistico Enrico Musmeci
costumi Debora Privitera
direzione tecnica Sammy Torrisi

una produzione Scenario Pubblico/Compagnia Zappalà Danza-Centro di Produzione della Danza
con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Regione Siciliana Ass.to del Turismo, Sport e Spettacolo

MoDem. Acronimo di Movimento Democratico, è il linguaggio che la Compagnia Zappalà Danza ha sviluppato in oltre 25 anni di creazioni ed è la base di lavoro del percorso MoDem Pro della durata di quattro intensi mesi di lavoro (da settembre a dicembre). Il Collettivo MoDem ©è formato da danzatori selezionati alla fine di questo percorso. Il gruppo quest’anno ha l’opportunità di lavorare alle nuove creazioni di Maud de la Purification e Milan Tomasik, realizzate appositamente per loro.