Fic Fest 2020

OPACITY#1

PERFORMANCE

Compagnia Salvo Lombardo – Chiasma (IT)

Durata: 30 minuti

ideazione, coreografia e regia: Salvo Lombardo | performance: Daria Greco e Salvo Lombardo | musiche: Fabrizio Alviti e Giuseppe Verdi | consulenza culturale: Viviana Gravano | produzione: Chiasma | con il sostegno di: MiBAC – Ministero Beni e Attività Culturaliin collaborazione con: Scenario Pubblico, Versiliadanza, Spellbound Contemporary Ballet, ACS Abruzzo, Festival Teatri di Vetro.

Opacity#1 nasce dalla creatività di Salvo Lombardo ed è suddivisa in due capitoli. Il progetto deriva da una più ampia riflessione sulle eredità coloniali e gli immaginari post-coloniali nella rappresentazione dei corpi nell’Occidente.

La performance fa parte di un ciclo di lavori che tentano di mettere in discussione alcune categorie fondanti delle identità culturali e di genere interrogando concetti quali lo “stereotipo”, la “nazione”, “progresso”, “bandiera”, “tradizione”, “modernità”, “canone”, “civiltà”, “luce” e “oscurità”.  La prima parte della performance riflette sul canone estetico della danza classica come metafora di potere nella rappresentazione dei corpi femminili. La seconda parte è un affondo sulle dinamiche di repulsione-desiderio di ciò che non conosciamo, di ciò che reputiamo essere “altro” da noi e sulla “razzializzazione” degli immaginari sessuali.

La compagnia Chiasma, fondata e diretta da Salvo Lombardo, è un organismo di produzione della danza riconosciuto dal Mibac. Molte le coproduzioni e le collaborazioni stabili come con il Théâtre National de Chaillot (FR), Festival Oriente Occidente, Fabbrica Europa, Romaeuropa Festival, Aura international Dance Festival (LT), Attakkalari Dance Festival (IN), Short theatre, Teatro di Roma,  Scenario pubblico, ATER, Piemonte dal vivo, Teatri di Vetro, Attraversamenti Multipli, Festival Corpi in Movimento, Versiliadanza e Lavanderia a Vapore. Chiasma si avvale inoltre della collaborazione di numerosi artisti tra danzatori, video artisti e sound designer puntando ad una contaminazione di linguaggi e ad una ricerca artistica interdisciplinare.

Salvo Lombardo, performer, coreografo e regista e direttore artistico della compagnia, si dedica alla creazione di lavori che si muovono tra la danza, il teatro e le arti visive, con particolare attenzione ai linguaggi della video arte e sono ospitati in molti teatri e festival sia in Italia che all’estero. Fino al 2015 è stato co-fondatore e regista della compagnia Clinica Mammut. Nel 2015-2016 è stato coreografo residente ad Anghiari Dance Hub. Nel 2017 è coreografo ospite presso la compagnia Aura Dance Theatre di Kaunas (LIT). Tra il 2016-2018 è stato artista associato al Festival Oriente Occidente e ha collaborato con il Festival Fabbrica Europa. Nel 2018 vince il bando di Residenze coreografiche Lavanderia a Vapore e lavora al progetto Excelsior in coproduzione, tra gli altri, con il Théâtre National de Chaillot di Parigi e il Romaeuropa Festival. Nel 2019 ha lavorato come coreografo per la compagnia indiana Attakkalari Dance Company di Bangalore. Nel 2019 ha fondato e co-curato con Viviana Gravano e Giulia Grechi Resurface_festival di sguardi post coloniali a Roma.