performance

Pesadilla

Danza acrobatica sonnambula

durata 55mn
Produzione Fondazione musica per Roma
Coproduzione: Festival Torino Danza (Torino), Les Halles Du Schaerbeek (Bruxelles), ERT- Fondazione Emilia Romagna Teatro(Modena)
Realizzato con il sostegno della Fédération Wallonie-Bruxelles

Direzione e Coreografia: Piergiorgio Milano
Interpretazione: Piergiorgio Milano, Nicola Cisternino
Collaborazione alla scrittura coreografica: Nicola Cisternino
Collaborazione alla Drammaturgia: Elsa Dourdet/Florent Hamon
Disegno Luci: Simone Fini
Creazione Sonora: Florent Hamon
Tecnica audio e luci: Luca Carbone
Produzione: Giovanna Milano
Diffusione: Estelle Saintagne / Acolytes
Produzione esecutiva: Teatro della Caduta (Torino)
Con il sostegno di: Le Prato Pôle National des arts du Cirque Lille Francia, Théatre Le Marni (Bruxelles), Progetto Corpi e Visioni Teatro Asioli di Correggio (Reggio Emilia), Espace Périphérique Parc du la Villette (Paris), Fondazione Piemonte dal Vivo, Flic scuola di Circo di Torino, Kilowatt Festival San Sepolcro (Arezzo), Anghiari dance Hub Anghiari(Arezzo), Centre international de création des arts du Cirque Espace Catastrophe (Bruxelles), Le Garage 29 (Bruxelles)

Pesadilla significa incubo

Pesadilla racconta la ricerca dell’equilibrio precario tra un sogno ad occhi aperti ed una vita ad occhi chiusi.
I tuoi incubi iniziano con gli occhi aperti o chiusi?
È possibile leggere i sogni di qualcuno?
I tuoi incubi terminano con gli occhi aperti o chiusi?
Chi non riesce a dormire può rimanere sveglio?
Cosa ci impedisce di dormire? Cosa ci impedisce di vegliare?
Forse la stessa cosa?
Abbiamo tutti sognato a occhi aperti, siamo sicuri di non aver già vissuto a occhi chiusi?

Pesadilla è uno spettacolo di movimento che esce dagli schemi. La danza contemporanea viene
utilizzata insieme a poetiche proprie del circo contemporaneo, del teatro fisico e della comicità clownesca.
Lo spettacolo racconta con affilata e grottesca ironia l’imbruttimento esistenziale di una società che si barcamena sul filo dell’isteria. In un limbo sospeso tra insonnia, sonnambulismo e narcolessia Pesadilla ricalca le storture della vita moderna tratteggiando con un linguaggio
metaforico gli stress e le fatiche esistenziali procurate da deformità quotidiane, impertinenze
tecnologiche e frenesie urbane.

ph viola berlanda