Open Door

Piece per CINQUE

Andrea Gallo Rosso

Debutto del lavoro che Andrea Gallo Rosso ha realizzato nei nostri spazi: Pièce per CINQUE gioca sul significato della parola francese “pièce” legato all’alloggiamento come quello in stanza di un appartamento. Idealmente la “pièce” in riferimento in questo progetto è un luogo abitato da persone che possono scegliere più o meno liberamente di vivere insieme. Oggi a causa della situazione socio-economica un gran numero di persone si muove in tutto il mondo generando enormi flussi migratori. La sua diretta conseguenza nella nostra società è un crescente senso di paura e conflitto che emerge durante l’incontro tra comunità diverse. In effetti, ogni incontro con l’ignoto porta da sé un aspetto conflittuale che a sua volta può portare alla violenza. Con Pièce per CINQUE il coreografo vuole creare un collegamento con le comunità e proseguire la ricerca coreografica per raccontare e far riflettere su una questione delicata: la vicinanza dello «straniero».

Il lavoro di ricerca di Andrea Gallo Rosso si sviluppa anche attraverso un workshop che favorisce il confronto tra over 60 e richiedenti asilo, un percorso di ricerca sul senso di coesione tra le persone. In questa performance finale, il contributo individuale sarà valorizzato e la connessione con il pubblico amplificata. Alcuni partecipanti al workshop potrebbero decidere di non esibirsi e agiranno come “complici esterni”, seduti in incognito tra il pubblico. Il workshop è aperto anche a ballerini locali professionisti o semi-professionisti interessati al processo di integrazione, che saranno coinvolti come “complici interni”.