Spettacolo in abbonamento

Time Takes The Time Time Takes

Time Takes The Time Time Takes è una conversazione fisico-dinamica attraverso movimenti ripetuti e il leitmotiv del pendolo come meccanismo di misurazione del tempo e dello spazio. Un viaggio di movimenti sconnessi che divampano in diversi incontri che evolvono verso un moto perpetuo.

Una ruota senza fine che restituisce l’idea del tempo come quella di un continuum. Questa performance nasce dall’interesse per il ritmo e la musicalità come forze creatrici del movimento. Un ritmo latente e costante che segna il passaggio del tempo. Partendo dal semplice obiettivo di riprodurre fisicamente un pendolo, prende forma una sequenza di meccanismi complessi, creata e distrutta dalla complicità dei performer.

TTTTTT è una manifestazione poetica e coreografica, un esercizio fisico, visivo e sonoro che esplora lo spazio come una partitura di suoni e movimento. Un’esperienza sensoriale del tempo, eterno presente radicato nella materia e nella forma.

——–

idea e concept: Guy Nader, Maria Campos | regia: Guy Nader | creazione e performance: Maria Campos, Guy Nader, Roser Tutusaus, Mag. Serra, Lisard Tranis | musica: Miguel Marin | disegno luci: Israel Quintero e Lidia Ayala | regia luci: Albert Glas | costumi: Viviane Calvitti, GN|MC | produzione: Raqscene | co-produzione: Mercat de les Flors | con il sostegno di: Graner-f.brica de creaci., L’Estruch, CO2 Festival, La Caldera, Paso a 2 e Universidad Carlos III | collaborazione: Department of Culture – Generalitat de Catalunya, Ministery of Culture/INAEM | riconoscimenti: Miquel Fiol, F.tima Campos, Bush Hartshorn, Alexis Eupierre | danzatori prima fase della creazione: Francesco Barba, Charlotte Mathiessen