PERFORMANCE

Walkabout

“What We Walk About When We Walkabout”
 
Dreaming Tracks | Nancy López Luna
Footprints | Elia Mrak
Circles | Silvia Oteri, Irene Occhiato, Magdalena Wojcik, Elia Mrak, Nancy López Luna
Directors: los porcupines | Nancy López Luna (MEX) & Elia Mrak (USA)
Composition and Live Music: Guilhem Verger
Duration: 45′
 
"Movement is in our nature; complete calm is death" – Bruce Chatwin (The Songlines)
 
 
 
 
Investigare, insegnare, creare
 
Il nostro progetto si pone una domanda: come possiamo intrecciare la nostra pratica di arte contemporanea con le pratiche delle culture antiche? Fisicamente, emozionalmente, spiritualmente. Individualmente e in comunità. La danza nel suo senso più pieno comporta il controllare e l’affrontare. Dobbiamo controllare elementi come la gravità, il terreno/pavimento, e lo spazio intorno a noi. Dobbiamo anche affrontare le persone e la natura, e la nostra relazione con esse. Traiamo ispirazione dagli aborigeni dell’Australia.
Camminare e correre sono elementi essenziali della loro sopravvivenza, ed essi hanno fatto di questo un’arte. Sono nomadi , direttamente connessi alla terra per mezzo dei loro piedi. Camminano seguendo il ritmo dei loro piedi. Col loro movimento, essi chiamano gli elementi della natura e allo stesso modo l’attraversano componendo canzoni. Essi cantano il mondo che li circonda integrando il movimento e il respiro. Definiscono ciò “Songlines”. Barattano queste canzoni con i loro vicini per negoziare la terra. La loro cultura si basa sulla fisicità e l’immaginazione, controllando e modulando a partire dai piedi per finire con le labbra. La nostra pratica studia la nostra fisicità e il nostro respiro.
Pratichiamo Qigong, Flying Low, Breakdance, Release, e la drammaturgia del teatro. Per comporre la nostra performance utilizziamo il respiro, il tocco, il lavoro a terra, la corsa, la camminata, il ritmo e il testo. Stiamo creando una performance che comunichi il legame tra la cultura antica e la danza contemporanea. Abbiamo scelto questa residenza perché desideravamo lavorare coi danzatori del corso Modem della Compagnia Zappalà Danza. Tale residenza è focalizzata sulla profondità e la condivisione della nostra pratica. Desideriamo insegnare e formare un gruppo vasto. Proveremo quindi con un gruppo più piccolo (3-5 danzatori) per la performance. Ciò includerà dei solo, duetti, terzetti e gruppi di lavoro. Lo spettacolo
conclusivo avrà da 5 a 7 performers. In seguito alla residenza e all’inizio della performance,il progetto si propone si girare in Messico, negli USA, in Argentina e in Europa, per festival e coproduzioni con teatri e Università.