Chiara Taviani (I) ed Henrique Furtado Vieira (P)

Chiara Taviani 1985/Italia
Primi studi di danza classica presso l’Académie Princesse Grace de Monaco (Fr).
Prosegue con tre anni di formazione alla danza SPID a Milano. In seguito nel corso di alta
formazione per interpreti Coline di Istres (Fr) dove incontra e collabora con coreografi
come : Emmanuel Gat, Edmond Russo et Shlomi Tuizer, Mathilde Monier, Georges
Appaix, Thierry Thieu Niang, Salia Sania et Seydou Boro, Lisi Estaràs des Ballets C de la
B… Diventa in seguito interprete per la compagnia Balletto Civile di Michela Lucenti. Nel
2011, fonda la compagnia ‘C&C’, collaborazione stretta con Carlo Massari. Ad oggi il
duetto a creato diversi lavori quali : Maria Addolorata, 012, Corpo e Cultura e Tristissimo.
I lavori di C&C vengono presentati in importanti festival quali Roma Europa, Interplay, Inequilibrio etc…ricevono inoltre diversi riconocscimenti come il Prix du Jury HiverOclytes di Avignon Francia.
Nel 2015 frequenta la formazione per coreografi di Royaumont condotta da Hervé Robbe
dove presenta una nuova creazione Figli dei Fiori.
Attualmente collabora con giovani coreografi e musicisti tra i quali Henrique Furtado
Vieira, Alexandra Grimal, Mauro Montalbetti.

Henrique Furtado Vieira 1988/Portugal
Laureato in Ingenieria Energetica ed Ambientale, segue una formazione artistica in diverse
istituzioni ; INSA de Lyon, Extensions – CDC de Toulouse, Prototype II – Abbaye de
Royaumont .
Nel 2012 collabora con la coreografa Bleuène Madelaine per Monoïque. In seguito
nell’ambito della formazione “Extensions” al CDC de Toulouse dal 2012 al 2014
collabora e partecipa alle creazioni di : Aurélien Richard, Fabrice Lambert, la Cie du Zerep,
Julie Desprairies… Diventa in seguito interprete per diversi coreografi Francesi : Bbeals
(2015) d’Eric Languet, Revue Macabre (2015) et Purgatoire (2016) d’Aurélien Richard.
Collabora ad oggi con giovani coreografi come Aloun Marchal, Céline Cartillier, Daniel
Pizamiglio e Chiara Taviani.
Henrique riceve l’importante supporto del CDC di Toulouse per la sua nuova creazione 2017.