Le città visibili: BANDO per residenze artistiche

Le città visibili: BANDO per residenze artistiche

“LE CITTA’ VISIBILI – tramandare l’emancipazione”

BANDO PER RESIDENZE ARTISTICHE

 Progetto realizzato con il sostegno del MIBACT e di SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Per chi Crea”

Scenario Pubblico/Centro Nazionale di Produzione della Danza (Catania), casa della Compagnia Zappalà Danza, e FARM Cultural Park (Favara) si impegnano da sempre a livellare il gap artistico della Regione Siciliana, cercando di coinvolgere attivamente il pubblico per avvicinarlo con diversa consapevolezza e rinnovata curiosità alla danza contemporanea e alle pratiche artistiche; tutto questo permette non soltanto di dare una nuova linfa culturale al nostro territorio, ma anche di poter riflettere su tematiche che ci riguardano da vicino, quale l’inclusione sociale di minoranze culturali, etniche e demografiche.

Sulla base di queste osservazioni viene indetto il bando “Le città visibili”, un progetto di residenze coreografiche finalizzato all’inclusione sociale attraverso la danza e i linguaggi del corpo, connettendo allo stesso tempo spazi urbani e periferie. Si punta sul movimento per includere, coinvolgere ed incuriosire comunità diverse.

“Le città visibili”, realizzato con il sostegno del MIBACT e di SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Per chi Crea”, è suddiviso in due momenti: il primo si svolgerà nella primavera del 2020 tra Catania e Viagrande con il coinvolgimento del partner Viagrande Studios, il secondo tra giugno e luglio 2020 a Favara, nella provincia di Agrigento.

Il presente bando riguarda la seconda parte del progetto, chiamato “Le città visibili – Tramandare l’emancipazione”, che sarà incentrato su Farm Cultural Park e sul tema dell’empowerment femminile.
Si ricercano 4 coreografe donne, residenti in Italia e di età non superiore ai 35 (inclusi i soggetti di nazionalità non italiana) ove per “artisti, interpreti, autori ed esecutori di età non superiore ai 35 anni”  si intendono persone che non abbiano ancora compiuto 36 anni alla data di scadenza del Bando SIAE, ovvero il 05.04.2019;

Ciascuna delle coreografe selezionate avrà a disposizione due settimane di residenza per la creazione di una nanoperformance della durata di 5 minuti che verrà messa in scena a ScenarioFarm, e di una performance pubblica del proprio progetto coreografico; le artiste avranno modo di incontrare le comunità locali e di confrontarsi con le donne del territorio, insieme alle quali realizzeranno le performance site specific. Le coreografe affronteranno il percorso creativo coinvolgendo la popolazione femminile residente nella provincia di Agrigento, di ogni età ed estrazione sociale.
Le coreografe saranno inoltre coadiuvate da incontri e seminari di tutoraggio che verteranno sul potere di emancipazione della cultura: obiettivo finale di questi incontri è l’acquisizione di competenze trasversali sia da parte delle partecipanti sia da parte del territorio, con l’auspicio di innescare un effetto domino che possa essere tramandato alle future generazioni di donne, indipendenti ed emancipate.

Saranno privilegiate le artiste in grado di catturare e riflettere la dimensione di dialogo e scambio tra femminilità, tradizione, modernità ed emancipazione.

Le richieste dovranno essere debitamente compilate e inviate entro il 30 novembre 2019 e la Direzione Artistica darà comunicazione della selezione entro il 15 gennaio 2020.

Per presentare la propria candidatura, consultare il bando completo in allegato e compilare l’application form.