MoDem language

MODEM è lo strumento di divulgazione del linguaggio della Compagnia Zappalà Danza e del coreografo Roberto Zappalà. Il workshop ha come spunto di lavoro “Omnia Corpora”, testo redatto dallo stesso coreografo, in cui esplicita considerazioni e riflessioni in relazione al suo approccio alla coreografia e raccoglie note e analisi, riguardanti il processo costruttivo del suo lavoro creativo.

La sezione più fisica del laboratorio tenuto da Roberto Zappalà e dai danzatori della Compagnia Zappalà Danza consiste nel potenziare il fisico e la mente attraverso un lavoro muscolare intenso e potente. Il linguaggio del coreografo è basato su dei semplici criteri, legati a flussi, ad armonie, che il corpo quotidianamente esercita attraverso una metodologia che tende anche a favorire la contaminazione fra gli esponenti del gruppo di lavoro.
Le giunture, le varie sezioni del corpo sono selezionate e elaborate con un lavoro che ha il compito di manifestare tutte le infinite possibilità di escursione che gli arti possiedono al loro interno e verso l’esterno e che possono essere esplorate, inventate e moltiplicate di giorno in giorno.
L’animalità del corpo è un elemento essenziale nel lavoro di Zappalà, come l’istinto, in cui si identifica un’apparente imperfezione, istinto e imperfezione, entrambi valori aggiunti del movimento nel vocabolario del coreografo.

Necessità tecniche:
Sala ampia senza pilastri, con linoleum. Impianto musica con attacco ipod e computer
durata lezione 3 ore giornaliere